Fiola (Pd): "Il governo assicuri ai Comuni le risorse per l'assunzione degli assistenti sociali per la salvezza dei ragazzi a rischio del Sud"

2' di lettura 20/01/2022 - "Il governo dia un segnale concreto per la salvezza dei ragazzi a rischio del Sud: assicuri ai Comuni le risorse per l'assunzione degli assistenti sociale e degli educatori necessari. Dopo tante chiacchiere sarebbe un primo segnale di concretezza ed attenzione vera". Così la consigliera regionale del Pd Bruna Fiola, presidente della sesta commissione del Consiglio regionale della Campania.

"La visita di mercoledì 19 gennaio del ministro dell'Interno Luciana Lamorgese, per fare il punto 'sull'emergenza Napoli', - spiega Fiola - è venuto fuori un quadro di proposte che speriamo non finisca come i roboanti annunci dei vari governi succedutisi, ai quali puntualmente non sono seguiti i fatti. Tra le misure ritenute prioritarie dal ministro, dai rappresentanti della magistratura e delle forze dell'ordine, risulta esserci la realizzazione di una piattaforma comune in grado di collegare i dati della dispersione scolastica. Salvo poi scoprire che la stessa misura era stata annunciata come pronta a partire sempre al Napoli già nel 2018 in un importante incontro con i rappresentanti del Csm, senza che nulla sia stato fatto finora".

"In questi anni - ricorda Fiola - ho tentato più volte di richiamare l'attenzione del Consiglio sull'argomento, lavorando insieme al presidente dell'assemblea Gennaro Oliviero, impegnando la giunta a sollecitare il governo centrale. Devo anche dire la Regione in questi anni ha fatto quello che ha potuto, basti guardare al successo e alle risorse investite per il programma Scuola viva. Ma ciò chiaramente non basta. Tenere aperte le scuole il pomeriggio è senz'altro un mezzo per tenere i nostri giovani lontani dal rischio, ma non avvicina al mondo dell'istruzione tutti quei ragazzi che a scuola non ci vanno. Bisogna avere i mezzi per entrare nelle case di questi ragazzi partendo dall'affiancamento delle famiglie. Per fare ciò abbiamo bisogno delle figure che possano entrare nelle famiglie per dare a noi, cioè alla politica, le informazioni necessarie affinché si possa intervenire".

"Ciò che drammaticamente manca però sono investimenti adeguati e concretezza da parte del governo centrale - sottolinea poi Fiola -, senza i quali non sarà possibile centrare questo obiettivo. Chiediamo che il governo assicuri ai Comuni le risorse necessarie per assumere tutti gli assistenti sociali ed educatori di cui c'è urgente necessità".






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 20-01-2022 alle 15:20 sul giornale del 21 gennaio 2022 - 103 letture

In questo articolo si parla di attualità, agenzia dire

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cGn4





logoEV