Casal di Principe, inaugurato nuovo commissariato in un bene confiscato alla Camorra

2' di lettura 18/04/2023 - (Adnkronos) - Inaugurato a Casal di Principe un nuovo commissariato di Pubblica sicurezza che sorge simbolicamente in un bene confiscato al clan camorristico dei Casalesi.

Il bene è stato ristrutturato e adeguato alla nuova destinazione anche grazie ai fondi del Programma operativo nazionale Legalità 2014-2020. Il presidio di polizia coprirà un'area che comprende i comuni di Casal di Principe, Casapesenna, San Cipriano d’Aversa, Villa Literno, Villa di Briano e San Marcellino. Al taglio del nastro tricolore sorretto da bimbi del posto e al disvelamento della targa hanno partecipato il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, il capo della Polizia, Lamberto Giannini, il prefetto di Caserta, Giuseppe Castaldo, il sindaco di Casal di Principe, Renato Natale e il vicario del questore di Caserta, Andrea Vincenzo Curtale.

''Oggi - ha detto Piantedosi - si realizza un presidio di Polizia, un presidio di legalità, un presidio dello Stato che vuole dare risposte. La società civile è la maggioranza rispetto ai fenomeni criminali che hanno per troppo tempo afflitto anche questi territori. I poliziotti sono i fautori della normalità e lavorano molto spesso sotto traccia. La normalità è l'obiettivo più grande che possiamo raggiungere''. ''Purtroppo non possiamo dire che su questo territorio la mafia sia arrivata alla fine ma le forze di polizia riescono a manifestare il loro importante ruolo con operazioni e risultati quotidianamente - ha aggiunto - La battaglia non è ancora vinta, il percorso è ancora da completare ma siamo a buon punto, l'importante è marcare la presenza''.

''Questo grande presidio di legalità è un risultato straordinario, è un altro dei passi che bisogna percorrere in tutta Italia con costanza e perseveranza'', ha detto il capo della Polizia Lamberto Giannini. ''Il percorso per arrivare a questo presidio è stato fatto avendo chiara una luce, il sacrificio di don Peppe Diana che non poteva essere dimenticato, la luce che ci indicava una strada, una strada che stiamo percorrendo - ha sottolineato - siamo arrivati a una stazione importante ma dobbiamo continuare a seguire la luce e andare avanti''.






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 18-04-2023 alle 19:42 sul giornale del 19 aprile 2023 - 8 letture

In questo articolo si parla di attualità, adnkronos

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/d4t9





logoEV
qrcode